Arikara Tribù Nativi Americani

 tribù indiani america arikara

Arikara rito di medicina

Tribù indiani americani Arikara

Gli Arikara sono a volte chiamati Arikaree, o semplicemente i Ree. Il loro nome, pronunciato uh-uh-RICK-Ruh, si pensa significhi "corna", in riferimento all'antica usanza di indossare due ossa verticali tra i capelli, o forse "uomini alce" o "mangiatori di mais." Gli Arikara migrarono più a nord rispetto a tutte le altre tribù della stessa lingua, dopo una scissione dai Pawnee. Si stabilirono lungo le rive del fiume Missouri (parte superiore, vicino a quello che oggi rappresenta il confine tra il sud e il nord Dakota). Gli Arikara, come gli Hidatsa e i Mandan, erano stazionari e agricoltori, si pensa che siano stati loro originariamente a portare conoscenze agricole ad altre tribù stazionanti lungo la parte superiore del fiume Missouri. Questa tribù nativa produceva ben nove varietà di mais così come fagioli, zucca, zucche e girasoli. A differenza dei loro parenti Caddoan del sud, gli Arikara non vivevano in capanne di paglia e fango piuttosto costruivano abitazioni di terra sulle pareti rocciose con vista sul fiume, piantando i campi nelle vicinanze. Essi cacciavano i bufali per integrare la loro dieta ma dopo che riuscirono ad avere i cavalli nel 1700 riuscirono ad avventurarsi ben più lontani dalle loro terre per andare a caccia nelle terre del Montana orientale e del Dakota.

Durante i loro spostamenti di caccia vivevano nei tepee, quindi anche se venivano considerati come facenti parte delle tribù delle Grandi Pianure non erano nomadi come le altre tribù delle pianure. Gli Arikara condividevano molti tratti culturali con i Mandan, una tribù che si conosce meglio di quanto non si conoscano sia gli Arikara che la tribù Hidatsa. Una delle tre tribù in questione, appartenenti alla stessa cultura di origine, trattava cavalli, strumenti e ornamenti per via del diritto che possedeva riguardo a una certa danza che poi gli Arikara diffusero alle altre tribù che era conosciuta come Danza del Fuoco (Hot Dance è il nome originale dall'americano che potrebbe essere tradotto come riportato poiché dire "danza calda" non ha senso). Per l'occasione i membri della tribù costruivano un grande fuoco, mettendo una pentola a cuocere con della carne e dell'acqua, spargendo la brace sul terreno: giovani uomini nudi e scalzi, con le mani e i piedi dipinti di rosso, danzavano sulle braci per dimostrare il loro coraggio.

donna arikara nativi americani

donna arikara

Poi immergevano le mani nell'acqua bollente per afferrare la carne: a causa della loro posizione sul fiume Missouri, i villaggi Arikara, come quelli dei Mandan e Hidatsa, divennero importanti centri di commercio, altri popoli delle pianure spesso commerciavano carni e prodotti di bufalo con loro, infatti gli Arikara scambiavano i loro prodotti agricoli in cambio di vestiti, carne e cavalli, cosa confermata anche da commercianti francesi e inglesi che affermano nei testi storici come loro stessi si fossero trovati spesso a scambiare pistole o pellicce per avere carne e verdure. Dopo l'acquisto della Louisiana da parte degli Stati Uniti nel 1803, il governo federale sponsorizzò la spedizione di Lewis e Clark sul fiume Missouri per esplorare le nuove fattorie americane. Meriwether Lewis e William Clark incontrarono gli Arikara del Missouri scrivendo di loro nel loro diario. Nel 1823, dopo che i guerrieri Arikara avevano attaccato un commerciante americano e ucciso 13 persone, la maggior parte dei membri della tribù, temendo la vendetta dei bianchi, si nascose per due anni con la tribù dei Pawnee in quello che oggi è il Nebraska.

Ritornarono nella parte superiore del Missouri, tenendo villaggi costantemente dal nord per evitare problemi coi non indiani, nel 1851 avevano villaggi a nord fino alla foce del fiume Heart: malattie trasmesse a loro dai bianchi ne ridussero il numero, soffrirono epidemia di vaiolo nel 1837, che praticamente spazzò via i vicini Mandan. Nel 1862 gli Arikara si trasferirono a Fort Berthold nel nord Dakota: il Governo aveva istituito una locazione permanente per gli Arikara , gli Hidatsa e i Mandan (quelli che rimanevano), luogo che ancora oggi le tribù condividono. Nel 1950 il governo federale guidato da Garrison Dam invase letteralmente la patria degli Arikara costringendoli a trasferirsi a ovest del nuovo lago Sakakawae; le tre tribù hanno un museo a New City che offre ai visitatori un assaggio della storia e della cultura delle tribù del nord Missouri. Ognuna delle comunità ospita un Pow wow nell'Arkansas in estate. Queste tribù hanno preso a cuore la salute dei suoi appartenenti ed hanno inaugurato a Fort Berthold il centro antidiabetico e benessere nel 2004 dove ogni anno partecipanti vari si affrontano nella passeggiata di 25 miglia a favore dei bambini e delle generazioni future perché non debbano più soffrire le malattie come nel passato.