Tatuaggio Maori filosofia e significato

 Il Tatuaggio Maori Tatuaggio maori spirito-caraibico

 

Significato Tatuaggio Maori

Tatuaggi Marchesani Indiani Americani

L'Oceano è anche il luogo di nascita e di riposo secondo la cultura Maori e dell'Oceania, ciò indica abbondanza, prosperità e protezione, essendo di vitale importanza per l'uomo come l'aria che respiriamo. I tatuaggi polinesiani riflettono questo in maniera molto marcata sia che si tratti di tatuaggi in stile tradizionale con modelli e linee più stilizzate e geometriche o dello stile moderno, le creature del mare svolgono un ruolo importante in questi tatuaggi. Squali, mante, bonitos, ricci di mare ... ciascuno di essi assume un significato legato alla sua intima natura e incarna questo significato per passarlo al portatore del tatuaggio. I tatuaggi polinesiani diventano così un modo per raccontare storie riguardanti i loro proprietari (fino al punto di diventare una carta d'identità figurativa nel caso del tatuaggio Maori sul viso), o un modo per dare loro forza, protezione o poteri dal legame creato con le altre creature. Un altro elemento importante da considerare è rappresentato dall'aumakua. Un aumakua è un soggetto che abbia poteri soprannaturali (di solito un antenato divinizzato o uno spirito), che appare agli uomini in genere sotto forma di un animale, per dare loro consigli, presagi e, talvolta, punizioni.

Nel caso di antenati divinizzati, le famiglie mantengono nel tempo uno speciale rapporto con i loro animali specifici, che spesso possono essere squali, tartarughe, razze e altre creature del mare. L'atteggiamento verso aumakua varia da isola a isola: per alcuni il loro tatuaggio aumakua riguarda proprio un buon auspicio e una garanzia di protezione, mentre altri li considerano tapu (sacro, ma anche vietato) e quindi evitano di tatuarlo sul loro corpo. Il ruolo del aumakua non è così diverso dagli animali totemici dei nativi americani. Portano messaggi, ci guidano e proteggono. Dobbiamo imparare la loro lezione per rispettarli al fine di preservare il legame con loro per avere protezione. Il rispetto per la natura e le sue creature svolge un ruolo importante nella culture polinesiane cosa questa che li aiuta a sentirsi in equilibrio con la natura oltre che percepire l'unione che interseca ogni essere vivente. Tutto questo deve essere preso in considerazione quando si prepara un tatuaggio ispirato polinesiano. Per un design strettamente tradizionale, praticato da colui che viene chiamato tafuga (il maestro di tatuaggio) dovrebbe essere affrontato nel migliore dei modi con un esperto polinesiano perché, poiché la conoscenza viene passata da maestro a discepolo, questo comporta la conoscenza approfondita della materia molto più di quanto un libro potrebbe mai contenere, evitando di fare errori che il portatore del tatuaggio dovrebbe portarsi dietro tutta la vita.

Lo stile del tatuaggio Maori varia da un'isola all'altra a seconda di come si sono evolute le tradizioni dalla base originale, si trovano origini di tatuaggi derivanti da una regione chiamata Lapita. Stili tradizionali più vicini alle origini sono costituiti principalmente da linee rette ripetuti che si trovano in alcuni modelli di base, il cui significato è andato perso, o per lo meno molto controverso. Ottimi esempi di questi stili geometrici si trovano a Samoa e nelle tradizioni del tatuaggio hawaiano, o nei tatuaggi da Palau, Fiji, Tonga, per citarne alcuni. Tatuaggi Maori e Marchesani sono ricchi di elementi arrotondati e condividono uno stile più figurativo. Nel caso delle Isole Marchesi ci sono fondamentalmente due stili, con quello di Hiva Oa essendo il più figurativo e anche il più utilizzato attualmente. Il tatuaggio è sempre stato considerato un processo sacro, un rituale per mostrare coraggio al mondo, lignaggio e azioni coraggiose, così come un mezzo di comunicazione con gli dei. I maestri del tatuaggio erano persone molto importanti dal momento che conoscevano il significato dei simboli e i motivi e come metterli in relazione per creare un lavoro significativo di arte personale per ogni uomo o donna.

Essi passarono la loro conoscenza "verticalmente", il che significa di padre in figlio, da maestro a discepolo, senza diffondere a chi non era del “mestiere”, a causa della sua natura sacra. Purtroppo questo e i divieti in seguito a quello europeo durante la colonizzazione, ha causato una grave perdita di questa conoscenza. Possediamo diversi testi o registrazioni inerenti i simboli ma riguardo al significato molto è stato perso per sempre. Qui non ci concentreremo su uno specifico stile di tatuaggio ma porteremo all'attenzione dei lettori ciò che ci è stato possibile reperire per quanto possibile riguardo alla cultura del tatuaggio Maori e le culture dell'Oceania, poiché i simboli possono avere significati differenti tra le culture, come si diceva più sopra, per questo motivo facciamo seguire una lista dei principali simboli spesso associati al significato simbolico.

Particolare attenzione è stata data al loro posizionamento sul corpo, la relazione tra diversi simboli e come scegliere per creare un progetto significativo che vada oltre l'estetica nuda per raccontare una storia, con esempi reali e casi di studio spiegati in dettaglio. Ora dobbiamo aprire una breve parentesi su scritti e lettere incorporati nei disegni polinesiani. Dal momento che le culture polinesiane non hanno alfabeti culturalmente ad essi collegati, i tatuaggi polinesiani tradizionali non hanno scritti in origine ma per andare incontro alle necessità di chi magari vorrebbe costruire un tatuaggio maori possiamo indicare un sistema denominato maorigramma, descritta nella sezione acconcia del menù dove spiegheremo come possono essere creati.