Crazy Horse Memorial

CRAZY HORSE MEMORIAL

Il Crazy Horse Memorial è il celeberrimo monumento situato nelle Black Hills del South Dakota che venne eretto alla memoria di un grande guerriero indiano di nome Cavallo Pazzo che si staglia nelle montagne delle Black Hills: si tratta di una dele sculture più grandi esistenti al mondo cominciata nel 1948 dallo scultore Korczak Ziolkowski, un polacco di origini bostoniane, con il patrocinio di Chief Standing Bear. Korczak arrivò alle Black Hills nel 1947 poiché era stato invitato  dalla popolazione indiana ivi residente e cominciò a lavorare all'opera quando aveva già compiuto 40 anni con soli 174$ con sè.

Crazy Horse Memorial

Crazy Horse Memorial

Era un aperto sostenitore della filosofia della libera impresa e pensò che la grande scultura dovesse rimanere come monito educativo e culturale un progetto umanitario pagato dall’interesse del pubblico e non dalle tasse dei cittadini per questo non accettò ben due volte consecutive l’offerta di sponsorizzazione federale di almeno 10 milioni di dollari, in compenso riuscì a tirare dentro nell'impresa tutta la famiglia che lavorò al monumento che ancora oggi non è terminato, purtroppo lui morì nel 1982 anche se l'opera viene portata avanti dalla moglie e dai suoi sette figli. Seguendo i modelli e i progetti di Ziolkowski la famiglia cerca di portare a termine la scultura e il programma creato nel '78 dove l'opera è entrata nella storia con la figura di Cavallo Pazzo in sella al cavallo e con un braccio teso verso il cielo come a indicare le generazioni del futuro ele prospettive dei nuovi inizi.

In molti sono i visitatori che giungendo al Crazy Horse Memorial è accaduto di aver la possibilità di assistere alle deflagrazioni degli esplosivi che necessitano, per levare la roccia in più e proseguire nell'opera di scultura anche se a detta di molti questo monumento non porta lo stesso effetto derivato dalla visita come il Gran Canyon o di altra specie, anche perché ancora in opera cosa che non suggerisce le anime che non hanno particolari collegamenti emotivi con il popolo indiano americano e le loro tribolazioni, ma soprattutto che non comprendono gli ostacoli affrontati per generare un monumento di questa mole senza intaccare il denaro pubblico, cosa improponibile in Italia, e le problematiche tecnico ingegneristiche che si debbono superare per una corretta scultura della roccia di granito già molto tosta di per sè.

Sito Ufficlale Crazy Horse Memorial

Il museo inaugurato nel 1973 è la maggior attrattiva poiché ospita una collezione di manufatti indiani di diverse tribù anche se la sola cosa che già fa pensare è che la testa del cavallo della scultura del memoriale potrebbe contenere l'intera opera di Mount Rushmore con tutte le quattro teste dei presidenti americani: quando la scultura verrà terminata sarà alta 172 metri e con 195 metri di lunghezza. Ogni anno nel mese di giugno si svolge la Volksmarch ovvero una camminata di dieci chilometri della durata di circa 3 ore che consente di toccare il mento del volto di Cavallo Pazzo unico momento adatto per poterlo fare poiché altrimenti non è concesso. Per ulteriori informazioni inerenti il museo visitate il sito preposto.