Bevande nativi americani

 

Tisane Nativi Americani

spezie nativi americani

Bevande nativi americani

Da sempre le popolazioni primitive e non solo gli indiani d'America hanno cercato di insaporire l'acqua che bevevano anche per superare la noia della mancanza di gusto o forse anche se inconsciamente cercavano un sistema di curare o mantenersi in salute grazie alle erbe aromatiche.

Le bevande potevano essere bevute sia fredde che calde oltre a poter essere fermentate per dare la componente alcolica alla bevanda anche se tra gli indiani americani la gradazione è sempre stata mantenuta bassa apposta per prevenire comportamenti poco adeguati alla vita sociale, così come scoprirono a loro spese con la cosiddetta "acqua di fuoco" che altro non era se non una grappa o derivata molto forte che ottenebrava la mente rilasciando nei nativi i normali freni inibitori.

Pozioni nativi americani

GHIANDE ( Quercus )
I gusci delle ghiande venivano ben arrostiti, quindi messi in acqua a bollire per 15 min., poi filtrati e serviti come un caffe.

BEARBERRY (Bacca dell'Orso)
Uva ursina, cespuglio basso sempreverde che preferisce i terreni acidi, ha attecchito bene nell'Italia settentrionale; con le foglie seccate si fà un thè astringente con un sapore piacevolmente acerbo, utile per assestare lo stomaco. Un cucchiaino per tazza, facendo macerare in acqua bollente per 15 min.

BETULLA
Albero da cui molte Tribù ricavavano la linfa in Primavera per fare una bevanda fresca e nutriente, viene ancora usata per "Birch Beer" (birra di betulla) e per gli aceti.

BLUE COTTOSH  (nome indiano) SQUAW
I semi bluastri vengono arrostiti, macinati e poi bolliti, con essi si prepara un ottimo caffè. Se ne usano 1 cucchiaino per tazza, facendoli bollire lentamente per 15 min. poi filtrare e servire.

DMANY  (Cunila Origanoides)Pianta nativa perenne, veniva utilizzata per bevande calde da numerose Tribù Indiane per curare il raffreddore. Un cucchiaio di foglie per tazza in infusione per 15 minuti.

ELDEBERRY  (Sambuco, Sambucas canadiensis)
Pianta indigena molto usata dai nativi. Un cucchiaino di fiori a macinare per 15 min. in acqua calda danno una tisana eccellente. I fiori si possono aggiungere al thè per dare maggior aroma. Dalle bacche rosso-porpora bollite, si ottiene un dolce sciroppo che veniva usato come elisir oppure diluito con acqua per fare una deliziosa bibita alla frutta.

LIFE EVERLASNG  (Vita Eterna)
Pianta molto apprezzata dai Pellerossa. Tutta la pianta, compresi i fiori, può essere essiccata per ottenere una bevanda gradevole, simile ad un tè leggero. 2 litri di acqua bollente, 1 pizzico di Life Everlasting, porre in infusione per 15 minuti.